Strumenti personali

Tu sei qui: Home Capo Granitola Temi Innovazione & Imprese

Innovazione & Imprese

creato da admin ultima modifica 14/05/2009 - 20:26

La sperimentazione di tecnologie ICT in ambiente marino si concretizza attraverso la realizzazione di infrastrutture ICT (reti di connessione e di sistemi informativi) per l’acquisizione, l’elaborazione, la validazione, l’archiviazione, l’accesso, la ricerca, l’interoperabilità e la condivisione di dati ambientali. Più in particolare, la realizzazione di una infrastruttura ICT può rendere interoperabili i sistemi informativi della Scienza del Mare (Marine Science Systems – MSS) in contesti applicativi di monitoraggio e sicurezza, permettere di sviluppare modelli e strumenti per la gestione in tempo reale di reti di sensori, nonché di migliorare metodi e strumenti per la misura e la gestione dei dati, e infine di sviluppare metodologie e modelli per il supporto decisionale negli ambiti ambientali e produttivi della pesca.

Il potenziamento delle infrastrutture e dei servizi in ICT rappresenterebbe il catalizzatore naturale per dare alle imprese, ai centri di ricerca ed agli enti locali lo strumento necessario di cooperazione e dialogo sia intraistituzionale che con il mondo scientifico ed imprenditoriale nazionale ed internazionale, consentendo inoltre di meglio valorizzare l’ingente patrimonio scientifico, di ricerca applicata e di competenze che negli anni è stato sviluppato.

Stato dell'arte

Le tecnologie ICT, largamente diffuse in diversi settori tradizionali, hanno avuto nell’ultimo ventennio un rapido sviluppo in termini di integrazione e di miniaturizzazione dei sistemi. Al contrario, in ambiente marino tali tecnologie non si sono diffuse ed evolute con la stessa rapidità proprio a causa della complessità del contesto. Se nei settori di ricerca l’impiego delle ICT ha trovato terreno fertile, soprattutto nei mari del nord Europa e negli Stati Uniti, lo stesso non si è verificato negli ambiti imprenditoriali e produttivi della filiera ittica mediterranea. Attualmente l’impiego delle ICT è limitato solamente alla strumentazione di sicurezza della navigazione, grazie a particolari normative di diritto di navigazione internazionale che ne impongono l’installazione. Tra queste può essere utile citare le Blue Boxes, registratori di posizionamento, che i natanti da pesca devono installare e mantenere per non incorrere in sanzioni.

Obiettivi

I principali obiettivi della linea di ricerca possono essere così sintetizzati:

  • Progettazione e realizzazione di reti di telecomunicazione, cablate e non, per la loro applicazione in ambiente marino.
  • Progettazione e realizzazione di nuovi sensori per la filiera ittica e agroalimentare (ecolabel).
  • Realizzazione di un laboratorio ICT al servizio della filiera produttiva della pesca e per lo sviluppo di sensoristica marina.

Principali attività

  • Integrazione di ambienti intelligenti per la sperimentazione e lo sviluppo di sensoristica wireless a supporto del monitoraggio ambientale, della pesca e della filiera ittica.
  • Modellistica e simulazione di sistemi complessi per l’integrazione delle diverse fasi di un processo, dall’acquisizione dati alla realizzazione di scenari virtuali (es. sistema biologico).
  • Integrazione di nuove tecnologie ICT integrate per l'ingegneria e l'automazione nautica a bordo di natanti da pesca per la sicurezza e la tele-diagnostica.
Azioni sul documento