SCIENZE DELLA TERRA E DELL’AMBIENTE COSTIERO

Lo sviluppo delle attività connesse alle Scienze della Terra in ambito marino risale al 1988 quando, con l’Istituto Geomare sud prima e con l’Istituto per l’Ambiente Marino Costiero dal 2001, è stata avviata un’articolata progettualità su diverse linee tematiche, alle quali contribuiscono principalmente la sede di Napoli e le sezioni di Capo Granitola, Oristano e Taranto. Gli ambiti su cui sono impegnati circa 50 unità di personale, tra ricercatori tecnologi e tecnici, riguardano la Geodinamica e la Geologia dei bacini neogenici mediterranei e di settori oceanici selezionati, la Stratigrafia integrata, la Geomorfologia e la Morfodinamica costiera, l’acquisizione di serie storiche per l’analisi del Sistema climatico terrestre, il Paleomagnetismo, la Geologia ambientale,  la Cartografia tematica, le Pericolosità naturali e antropiche, le Risorse geotermiche, l’Archeologia subacquea, con lo scopo di incrementare le conoscenze delle aree marine, delle zone costiere e degli specchi d’acqua continentali, anche in chiave evolutiva.

Le ricadute applicative in termini socio-economici riguardano principalmente il management delle aree costiere, la pianificazione degli spazi marittimi, la mitigazione dei rischi e la gestione sostenibile delle risorse naturali. L’IAMC è anche impegnato a sviluppare tecnologie innovative per la ricerca in ambiente marino e per le geoscienze applicate.

Tali attività trovano supporto nei moderni laboratori (geofisica, petrofisica, sedimentologia, geochimica, laboratori movimentabili) e mezzi navali minori per l’acquisizione di dati in aree costiere di cui le sedi IAMC dispongono. Ulteriori supporti infrastrutturali ad elevato contenuto tecnologico si sono aggiunti negli ultimi anni grazie all’intensa attività progettuale (PON-2007/2013).

In particolare sono di rilievo all’IAMC le seguenti attività:

  • Evoluzione dei margini continentali
  • Studi di tettonica attiva e sismologia
  • Geofisica di esplorazione ed applicata
  • Ambienti sedimentari
  • Stratigrafia Integrata
  • Morfodinamica costiera e degli ambienti di transizione
  • Biostratigrafia ed ecobiostratigrafia
  • Micropaleontologia ambientale (con particolare riferimento alle aree antropizzate)
  • Geochimica isotopica
  • Tefrostratigrafia
  • Sedimentologia
  • Paleoclimatologia
  • Paleoceanografia
  • Geochimica ambientale
  • Georischi e loro mitigazione
  • Sismologia ed effetti ambientali indotti
  • Microzonazione sismica
  • Geoarcheologia
  • Morfobatimetria dei fondali marini
  • Cartografia geologica marina
  • Caratterizzazione e mappatura degli ambienti bentonici